Dybala avvisa Messi

Posted By on Set 10, 2017 | 0 comments


Nicola Ciacciarelli
Juve nuova, risultato che non cambia. Bianconeri vincenti su un Chievo tutto sommato ben messo in campo e mai rinunciatario. Allegri vara il 4-3-3 con Mandzukic, Higuain e Douglas Costa di punta. Il brasiliano, arrivato dal Bayern, esordisce dal 1′ con Szczesny e Matuidi convincendo in parte. L’impressione è che abbia bisogno di prendere le misure ad un campionato differente. Le potenzialità e il tempo sono dalla sua. La Juve pigra della prima ora di gioco, avanti grazie ad un’autorete, muta forma e sostanza con l’ingresso di Dybala proprio al posto di Douglas. La Joya lavora più vicino ad Higuain, meno largo. I veronesi vanno in ambasce al primo pallone toccato dall’argentino, che impazza nella loro trequarti. Numeri da fenomeno, ma mai fine a se stessi. Insomma Messi è avvisato per martedì. Gli dà una mano Pjanic, il più positivo fra i suoi. Il bosniaco ha la gamba leggera e copre bene il campo. Cambi di gioco e assist ad Higuain per il raddoppio di Madama. Prova concreta, senza frizzi e lazzi, di quelle che piacciono ad Allegri.
Juve a sprazzi, sorniona forse fin troppo. Il 3-0 finale con cui abbatte gli uomini di Maran testimonia comunque l’inevitabile differenza tecnica tra i due team. Da registrare qualche leggera sbandata in fase difensiva, dovuta in particolare ad una squadra a tratti non compatta e corta. Il Barcellona fra due giorni può essere la spiegazione. La strada per la Champions, interrotta a Cardiff,  riprende dal Camp Nou.

Submit a Comment